Menu

16°/ Cesena - Pallavolo Moie: 3 - 0

  • Letto 892 volte

Periodo “no” per la formazione di mister Lombardi che torna dalla trasferta di Cesena con il quarto 3 a 0 consecutivo.

Momento negativo, dove poche cose riescono e dove non si vedono i frutti del tanto lavoro svolto in palestra.
Adesso la salvezza è a 6 lunghezze, ma le partite da giocare sono ancora tante e se la fiducia vincesse sullo sconforto e la volontà sulla rassegnazione, tutto potrebbe ancora accadere, insieme.

Torna Paparelli in regia, ma l’approccio delle esine alla gara è di quelli scioccanti, subito cinque errori e risultato da inseguire, 8/3. La reazione di Luciani & c. è, però, decisa e rabbiosa, dopo il time-out obbligato di Lombardi, 10/10. La gara può finalmente iniziare: con Cesena che usa l’arma decisiva nell’andata di Moie, il pallonetto, ma con Lucjia Giudici e Nicoletta Luciani che rispondono colpo su colpo, 16/16. È il momento più delicato ed incerto dell’intero incontro. Dopo il time-out di Simoncelli, le romagnole entrano in campo più determinate e grintose e riescono ad allungare di 4, grazie a due attacchi e due muri, 20/16. La Moncaro, dimessa e poco reattiva, non riesce più a colmare il gap e l’Angelini vola quasi indisturbata verso la conquista del primo set, 25/19.

IL secondo parziale sembra la fotocopia esatta del primo: bianconere avanti e Moie a rincorrere, 3/0, 7/3, 11/6. Impennata di orgoglio delle esine che si riportano sotto grazie ad una buona serie di Giudici, Luciani e Manzo, 12/11.
Le romagnole, però, sono pronte a ripartire grazie al buon momento del martello Frangipane,15/11. Le ragazze di mister Simoncelli calano di tensione e Moncaro ne approfitta e si riavvicina ancora con un bel muro di Rosa, 17/16.
Il set sarebbe ancora tutto da giocare, ma stasera Moie non riesce mai a completare una rimonta, né tantomeno ad effettuare il sorpasso perché manca di continuità, convinzione e freddezza nei momenti decisivi e anche perché l’arbitro permette alla regista di casa di effettuare palleggi non degni della categoria, 20/16. Come nel set precedente le esine si spengono e non riescono a gestire il finale del set che va ancora alle locali per 25 a 20.

Il terzo parziale rimane in equilibrio fino al 4 pari, poi Roani e compagne mettono la freccia e con due ace di Frangipane spaccano di nuovo il set, 9/4. Le ospiti non riescono più a superare il muro e la difesa romagnola e così Cesena dilaga, 14/5. È un break terribile da 10 punti a 1 che Moie pagherà carissimo. La reazione delle biancorosse, infatti, è troppo tardiva e anche se, che da qui alla fine, riusciranno a fare più punti delle locali, il risultato è ormai scontato, 25/17 e 3 a 0.

ANGELINI CESENA
Roani, Gardini, Furi, Mazzotti, Frangipane, Casprini, Giulianelli, Fabbri (L1), Colombo, Vujevic, Gugnali, Marchi (L2). 1° All. Simoncelli, Ass. Casadei.

MONCARO PALLAVOLO MOIE 
Paparelli, Luciani 9, Pizzichini, Giudici 13, Rosa 7, Fedeli 6, Manzo 7, Sgolastra (L1), Carloni, Pelingu, Vaccarini, Conti, Bonci (L2). 1° All. Lombardi, 2 All. Mattioni, Ass. Piaggesi.

Perugia: bv 3, bs. 7, Muri 8, err. 21.
Moie: bv 1, bs. 8, Muri 4, err. 7.

Contatti

PALLAVOLO MOIE Polisportiva Lorella
Via Torquato Tasso, 4
60030 Moie di Maiolati (AN)
Tel. 0731 703832

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.